85 anni…senza passare dal via!

0
801

Tutti lo conoscono, tutti ci hanno giocato almeno una volta nella vita. E, come per ogni icona che si rispetti, c’è chi lo ama e c’è chi lo odia, chi vince sempre e chi non vince mai. Per il suo ottantacinquesimo compleanno Monopoly ha pensato di fare un regalo proprio a loro, i giocatori che perdono spesso: il Monopoly “la rivincita dei perdenti”, insieme a una versione del classico Monopoly in veste luxury e glam, è la novità di questo importante anniversario.

Nella versione di Monopoly Rivincita dei perdenti pagare l’affitto o andare in prigione, al contrario dell’edizione classica, fanno guadagnare punti speciali utili ad assicurarsi la vittoria. Le storiche seccature si trasformano in veri colpi di fortuna, a cominciare dagli Imprevisti. Per la gioia di tutti quelli che andavano sempre in bancarotta e che adesso potranno approfittarne per festeggiare, perché è “la rivincita dei perdenti”: vince chi perde!

 

Per un festeggiamento più “tradizionale” c’è invece il Monopoly 85° Anniversario: una versione luxury, con una confezione esclusiva nero lucido, proprio come il tabellone, e 8 pedine dorate che rappresentano i simboli della bella vita: una macchina da corsa, occhiali da sole, uno yacht, una cravatta a farfalla, un jet, un elicottero, un orologio da polso e un cappello a cilindro. Per continuare a comprare, vendere, sognare e programmare la strada verso la vittoria di ogni partita.

Dopo ben 85 anni di storia, il Monopoly, da vero fenomeno planetario, continua a stupire e coinvolgere proprio tutti. Ne esistono almeno 500 versioni diverse, compresa quella senza banconote ma con le carte di credito, ilMonopoly Super Electronic Banking. Prodotto in 47 lingue e con ben oltre350 milioni di scatole vendute, dalla prima partita al Monopoly sono state costruite oltre 6 miliardi di casette verdi e più di 2 miliardi di alberghi rossi. È il gioco di contrattazione e simulazione imprenditoriale più famoso di sempre al mondo, tanto che ogni anno vengono stampate più banconote del Monopoly rispetto a quelle vere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here