Il Medio Oriente a Firenze

0
207

Dal 6 all’11 ottobre a Firenze torna in scena il festival Middle East Now, la rassegna
che presenta la cultura mediorientale più contemporanea, con un ricco programma di cinema, arte, fotografia, musica, fumetti, incontri, teatro, progetti ed eventi.

Un nuovo progetto dedicato al fumetto e alla graphic novel, che si propone di osservare il Medio Oriente da un punto di vista diverso dal solito: storie a colori o in bianco e nero si inoltrano nella complessità di questa regione, per cercare di spiegarla a giovani e meno giovani. Punti di vista alternativi, diversi dalla versione saggistica o televisiva, spesso mettono in luce ombre inquietanti o fatti ignoti, ma si propongono anche di scardinare pregiudizi e stereotipi ormai consolidati. Accanto agli ormai celebri Satrapi e Zerocalcare, ogni anno diventa sempre più fitta la schiera di disegnatori e sceneggiatori che si incaricano di dare voce e corpo alla Storia con la “S” maiuscola e alle storie individuali. Un progetto a cura di Anna Di Giusto, ricercatrice ed esperta di fumetti, che sarà una mostra di tavole e racconti sonori in scena nel foyer del Cinema La Compagnia, nei giorni del festival, e una serie di talk con gli autori protagonisti. Tra i titoli a cui sarà dedicato un focus: “Se chiudo gli occhi… La guerra in Siria nella voce dei bambini” (2018) di Francesca Mannocchi e Brisly Diala, “La rivoluzione dei gelsomini” di Takoua Ben Mohamed, il silent book “Mediterraneo” di Sergio Nazzaro e Luca Ferrara, “La sposa yemenita” (2017) di Laura Silvia Battaglia e Paola Cannatella, “La primavera araba” di Jean-Pierre Filiu e Cyrille Pomes (2014) e altri ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here