L’estate 2020 sarà ricordata anche come l’estate in cui le destinazioni delle vacanze degli italiani sono state più che mai legate al territorio nazionale. E, come veniva ribadito sui social, in questo caso vivere in Italia è stata una grande fortuna, perché ha permesso ai vacanzieri di valutare se andare al mare, in montagna o nelle città d’arte avendo solo l’imbarazzo della scelta.

A Viareggio, fino al 30 settembre, anche una mostra fotografica celebra i luoghi storici e culturali italiani: si tratta di Postcard from Italy, un progetto di Carolina Sandretto a cura di Claudio Composti, ospitata dal Plaza Project Art Room, Hotel Plaza de Russie a Viareggio.

La mostra indaga il rapporto tra i visitatori e i luoghi, che si è completamente trasformato nel corso degli anni grazie alla possibilità, diffusasi velocemente, di viaggiare in modo economico e comodo. Un cambiamento che coinvolge anche il modo di fermare i ricordi di viaggio, ovvero scattare foto che poi, postate su Instagram e Facebook, restano come ‘testimonianza’ dei luoghi visitati.

Per Postcard from Italy, Carolina Sandretto ha adottato un approccio antitetico, scegliendo di immortalare i monumenti Italiani usando una macchina fotografica analogica. Obbligata ad aspettare il momento giusto della giornata per lavorare, ha fruito lentamente i luoghi prima di crearne una memoria fotografica. Immaginando l’emozione di vedere per la prima volta Piazza dei Miracoli a Pisa o passeggiare a Viareggio, ha trasformato queste fotografie in memorie di come avrebbe potuto essere questa esperienza unica nel XVIII secolo; ha sovrapposto a queste immagini delle vecchie cartoline che ritraevano gli stessi posti, dimostrando come non siano mai cambiati, mentre a cambiare è stata solo la nostra maniera di vederli e di viverli. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here