Una soluzione per ogni stagione

0
121

Il packaging a Natale, i prodotti per la scuola a settembre, bomboniere e biglietti in primavera, i corsi di decorazione tutto l’anno: Punto Carta di Lissone è una cartoleria che si è evoluta nel corso degli anni facendo della diversificazione la sua forza.

Siamo a Lissone, nella centralissima via SS. Pietro e Paolo, nella cartoleria di Barbara e Fortunata Mariani. Quattro vetrine e 150 mq di spazio pieno di colori e tante idee per chi ama realizzare pezzi unici fatti a mano. Barbara, che gestisce i rapporti commerciali con i fornitori, arriva da un’esperienza decennale come commessa nel negozio di cartoleria del fratello. Fortunata, che  faceva l’impiegata presso un’autofficina, si occupa della parte contabile, dietro il banco però tutt’e due si equivalgono. Nel 1987 quando il fratello Giovanni decide di passare alla vendita all’ingrosso, le due sorelle rilevano il piccolo negozio, allora in piazza Garibaldi a Lissone e nasce “Punto Carta”, un negozio specializzato in cartoleria, articoli da imballaggio, carta e cordami. Con il passare degli anni il piccolo negozio, che allora copriva solo 10 metri quadri, escluso il magazzino, cresce professionalmente e ha l’esigenza di ampliarsi, così nel 2005, le sorelle Mariani decidono di trasferirsi in uno spazio più adeguato dando ai locali un’impronta nuova, sia dal punto di vista estetico che nell’offerta di prodotti. Nello stesso anno entra a far parte del team la giovane Manuela, figlia di Barbara, che porta innovazione e nuove idee. Oltre all’attività di commessa part-time, Manuela, si occupa della parte creativa e “handmade”. Tiene i corsi di creatività per bambini, segue la parte organizzativa dei corsi Tombow e si occupa del sito e della sfera “social”.

Che evoluzione ha avuto negli anni l’attività?

Rispetto alla nascita, il negozio ha diversificato molto la sua offerta per seguire le tendenze e le esigenze dei clienti. Oltre ai vari articoli di cancelleria e articoli da regalo come biglietti augurali, sacchetti e borse da regalo, nastri, sono stati inseriti articoli per le feste come piatti e bicchieri di carta, festoni, palloncini e candele ma anche accessori per fare i dolci e scatole per tenere in ordine il guardaroba. Negli  ultimi anni poi, Punto Carta, oltre alla vendita di prodotti sempre più ricercati, offre diversi servizi: dal confezionamento dei regali, alla realizzazione di bomboniere per tutte le occasioni con progettazione, realizzazione e stampa di inviti, partecipazioni e si è specializzato nell’hobbistica e nelle arti creative. Infatti nella zona è punto di riferimento per i prodotti a marchio Tombow, Sizzix, Modascrap, Artoz, Staffil, Staedtler e Paperblanks.

Quali sono i prodotti più venduti oggi rispetto a ieri?

All’inizio si vendevano tanti articoli per l’imballaggio, carta  e cartoleria, poi sono cambiate le esigenze della clientela e la vendita si è spostata sugli articoli per decorazioni, decoupage e cartonaggio. Ultimamente il trend è più sui materiali e strumenti per l’hand lettering, lo scrapbooking e l’acquerello e per articoli specifici di cartoleria, come  ad esempio, i quaderni e le penne per disgrafici.

Qual è il settore più redditizio?

Non esiste un settore che prevale sugli altri, piuttosto ad ogni periodo dell’anno si legano esigenze diverse. Per esempio nel periodo di Natale va di più il packaging e tutto quello che ruota intorno al confezionamento. A settembre è richiesta la cancelleria per la scuola. In primavera con le comunioni, battesimi e cerimonie si confezionano e vendono bomboniere e regali particolari. Invece i prodotti per il tempo libero come calligrafia, brush lettering e pittura sono richiesti in tutte le stagioni.

Com’è cambiato il mondo della cartoleria con l’arrivo di internet? Si vende di meno o si vendono altre cose?

Di certo, come tutti i negozi, è difficile contrastare i prezzi e la comodità degli acquisti online, soprattutto dall’avvento di Amazon con spedizioni velocissime a costo zero e reso gratuito. Ma anche le fiere di settore hanno creato delle difficoltà. Sono aperte al pubblico e i rivenditori ufficiali vendono al dettaglio con prezzi all’ingrosso, prezzi che noi, purtroppo, non possiamo sostenere. Questo ci ha spinto a diversificare l’offerta e cercare di puntare sulla vendita di prodotti più specifici e particolari e offrire servizi, consulenza e supporto ai clienti.

I social hanno aiutato la vostra attività a crescere?

Senza dubbio i social hanno aiutato il negozio a farsi conoscere anche fuori dai confini brianzoli, a far scoprire ai futuri clienti l’ampia scelta di prodotti che possono trovare nel nostro punto vendita e soprattutto ci aiutano a pubblicizzare le nuovissime attività creative di Punto Carta.


Che tipo di clientela avete? Di passaggio, del quartiere, fidelizzati?

Tutti i tipi di clientela da quelli affezionati che, grazie alla serietà e professionalità, ci preferiscono ai siti di vendita on-line, ai clienti della Brianza che sanno di poter trovare a Lissone un negozio pieno di risorse e unico nel suo genere e anche tanti clienti di passaggio, che entrano incuriositi dalle nostre vetrine.

Che corsi organizzate? Cambiano di anno in anno?

I corsi sono diversificati in base alla richiesta, ma da diverso tempo abbiamo sempre una ventina di corsi all’anno dedicati ai bambini. Acquarello e scrapbooking sono corsi tenuti dalla creativa Gloria Tomè. La novità degli ultimi due anni è invece relativa alla preziosa e arricchente collaborazione con Tombow Italia, grazie alla quale abbiamo la possibilità di ospitare nel nostro negozio i corsi di calligrafia tenuti da Rossella Manganelli, specializzata nello studio della punta sottile, e i corsi di colorazione con la decoratrice Michela Dal Lago.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here