Il giocattolo fa la sua parte

0
168

Aziende grandi e piccole, e di tanti diversi comparti, stanno attrezzandosi per capire come poter riconvertire la loro produzione in oggetti e servizi utili a fronteggiare l’emergenza coronavirus. Così, molte aziende di giocattoli, tra cui Mattel, stanno utilizzando le loro risorse e il loro know-how tecnico per contribuire alla produzione di dispositivi di protezione come mascherine.

Ma non è solo “concreto” il contributo delle realtà legate al gioco, come spiega Sanjay Luthra, Chairman di Toy Industries Europe e Managing Director di Mattel per l’area EMEA.

Nonostante le incertezze che stiamo affrontando  nel mondo che ci circonda, una delle cose di cui sono assolutamente sicuro è la continua importanza del gioco nella vita dei bambini. ll gioco è una parte essenziale della vita quotidiana dei bambini – e spesso degli adulti – durante questa pandemia globale. Il gioco offre una moltitudine di benefici e opportunità per l’apprendimento, l’intrattenimento, la distrazione e il sollievo dallo stress di essere costretti in casa per giorni e giorni. Sarà anche una fonte di ricordi felici e il conforto di aver trascorso del tempo insieme a chi amiamo alla  una volta che la pandemia sarà passata. Aiutare i bambini a ottenere il massimo dal gioco è al centro di tutte le attività che il settore del giocattolo svolge. Ecco perché sono orgoglioso di far parte di un settore che ha risposto alla crisi fornendo le risorse necessarie per dare una risposta alla salute pubblica, oltre che il lavoro svolto da tutto il settore per aiutare i bambini e le famiglie a continuare a giocare durante il periodo di isolamento.

Le associazioni di categoria e le aziende di giocattoli sono state impegnate nello sviluppo di una vasta gamma di strumenti e idee di gioco online gratuiti e sicuri per bambini e famiglie. Altri, appartenenti al  settore hanno attivato programmi di finanziamento per aiutare i bambini più vulnerabili in questi tempi difficili. Tutti abbiamo un ruolo importante da svolgere.

Come Presidente della Toy Industries of Europe, vorrei ringraziare in modo particolare le nostre Associazioni Nazionali del  Giocattoli per il lavoro che stanno svolgendo a livello locale per garantire che le aziende possano continuare a vendere giocattoli, nonostante le imprese siano costrette a chiudere in tutta l’UE. TIE stessa sta lavorando per garantire che i canali di comunicazione siano tenuti aperti affinché i membri possano scambiarsi informazioni essenziali  e risposte. È chiaro che per molto tempo dopo la fine della crisi sanitaria, continueremo a vedere l’ impatto provocato sulla società, sulla cultura e sul modo in cui fare business per gli anni a venire. Speriamo che resti un aspetto positivo in tutto ciò, l’apprezzamento della differenza che la magia e il potere del gioco possono fare nella vita dei bambini”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here