La città disegnata

0
1008

Ci sono delicati Pulcinella che si abbracciano al chiaro di luna, un Vesuvio fumante alle spalle della finestrella di Marechiaro, la sirena Partenope che si rilassa in riva al mare. Creature poetiche e ricche di magia prendono vita nell’atelier di Spiff Creation, nel cuore del centro storico di Napoli.

“Mio marito ed io abbiamo conosciuto Andrea, ci siamo innamorati subito delle sue creazioni e abbiamo scelto le bomboniere per il nostro matrimonio. Da quel momento ci ha seguito fino alla cerimonia realizzando una fantastica partecipazione creata solo per noi e su di noi, passando poi al meraviglioso tableau, ai segnatavoli e alle splendide tele che abbiamo regalato ai nostri testimoni”. È questo uno dei tanti commenti che popola la pagina facebook di Andrea Maresca, con che con l’atelier Spiff Creation in via Benedetto Croce, cuore di Spaccanapoli, propone soluzioni originali ed artistiche per eventi particolari.

L’autore le definisce “creazioni emozionali”: scatole regalo, tazze, riproduzioni del Vesuvio, corni, stampe, realizzate seguendo l’estro creativo oppure su richiesta dei clienti, ma anche calendari, agende, stampe su tela, shopping bag, ventagli, cartoline, poster, segnalibro, quaderni, magneti. Si tratta di oggetti molto diffusi e venduti in città, ma che in questo atelier acquistano un sapore diverso e diventano piccole ed esclusive opere d’arte.

Come nasce la sua attività?

La mia attività nasce con me. Da sempre disegno, realizzo e creo oggetti che immagino. La mia creatività nasce da un sogno e dal desiderio, quasi un bisogno, di reinventarmi. Lo showroom esiste ormai da quasi tre anni e con esso una linea grafica ideata da me, tutta dedicata alla mia amata città: Napoli.

Quali sono gli oggetti che realizza e come nasce l’ispirazione?

I disegni sono posati su supporti scelti in stretta relazione con la raffigurazione grafica. Esiste appunto, una linea di cartoline, poster, segnalibro, magneti e biglietti augurali. Ancora tazze, mattonelle decorative, mug e piatti caratterizzati dai miei disegni. Ogni disegno, completamente realizzato a mano libera, nasce grazie alla profonda osservazione di tutto ciò che mi circonda, una realtà che incontra la mia fantasia per dare vita a tutto il mio mondo reinterpretato.

Ci parli della sua formazione artistica.

Ho studiato al Liceo Artistico e successivamente mi sono laureato in Storia dell’Arte; ho lavorato come restauratore, ma sono fermamente convinto che il mio sia un doto innato, un dono che però è stato e deve essere alimentato dallo studio e dalla conoscenza della materia.

Con quale tecnica realizza gli oggetti?

L’acquerello e la tecnica mista sono le tecniche che prediligo, per il resto uso spesso materiali di recupero perché tra l’altro realizzo anche scatole da regalo a tema. Altri oggetti sono realizzati in terracotta. La linea principale restano i disegni e gli acquerelli.

Che legame c’è fra la sua arte e la città di Napoli?

Ho un legame viscerale con la mia città. Napoli è la mia fonte di ispirazione, tutta la sua storia con uno sguardo al futuro è raffigurata nei miei disegni. Molti sono i richiami ad oggetti, racconti, strade che non esistono più o che stanno scomparendo, perché la storia, la memoria sono fondamentali.

 

Realizza anche lavori personalizzati?

Lavoro anche su commissione. Uno dei momenti più stimolanti è creare qualcosa ispirandomi ai desideri del committente…riuscire ad inventare qualcosa che lo stupirà per me è profondamente emozionante! I miei clienti sono persone che amano sognare, capaci di cogliere le sfumature della vita, ancora capaci di emozionarsi.

Crea oggetti anche per le scuole?

Al momento purtroppo non ho collaborazioni con le scuole, me ne rammarico perché i bambini sono la mia più grande fonte di ispirazione.

Qual è l’opera che ama maggiormente?

L’opera a cui sono più legato è un disegno intitolato “io e te”: sono raffigurati due Pulcinella uno taglia le stelle e l’altra le attacca in cielo. Rappresenta la “collaborazione affettiva”, l’Umanità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here