Intuizioni di successo

0
154

Si completa il riassetto del team di gestione del Gruppo STABILO International GmbH, che vede Horst Brinkmann diventare nuovo Direttore Generale della divisione Strumenti di scrittura, succedendo a Sebastian Schwanhäußer, che diventa CEO di Schwan-STABILO Group. Un incarico che arriva grazie alle idee e alle intuizioni di Brinkmann, che hanno guidato, come conferma Alberto Mazza, General Manager di STABILO Italia, il grande successo ottenuto dal brand STABILO in Italia in questi ultimi anni. 

Brinkmann ha iniziato a lavorare in STABILO nel 1996 come Direttore del Marketing Internazionale ed è membro del consiglio direttivo di STABILO dal 2013. In questo ruolo ha assunto la responsabilità globale delle Vendite, del Marketing e del reparto Ricerca & Sviluppo, continuando a portare avanti con successo, fino a oggi, i tre dipartimenti. La sua decisione di raggruppare queste aree di business si è rivelata nel corso degli anni una scelta particolarmente strategica. Alla base del suo lavoro, una grande attenzione alle risorse umane e al lavoro di squadra.

“Continuare a collaborare con efficienza e creare una rete di persone in stretto contatto tra loro è estremamente importante per le divisioni aziendali delle sedi di tutto il mondo. Sono convinto che la nostra futura redditività sia in gran parte determinata dalle nostre prestazioni di squadra. Questo approccio ha portato buoni risultati all’azienda in passato e le cifre lo dimostrano ampiamente” – spiega Brinkmann. Il sottogruppo STABILO, infatti, impiega oggi un totale di 1.437 persone in 15 Paesi, tutti sul punto di superare il turnover mark dei 200 milioni di Euro. Inoltre, mentre il mercato degli strumenti per la scrittura è stazionario in tutto il mondo, STABILO è stata in grado di aumentare il fatturato del 5% nel 2018.

Negli anni passati Horst Brinkmann e il suo team hanno messo sempre più a fuoco il marchio STABILO, rivedendone il posizionamento. “I brand forti, per continuare a essere considerati tali, devono rispettare un chiaro insieme di regole e necessitano allo stesso tempo di costanti valutazioni. Il marchio, nelle menti degli acquirenti, viene associato alle prestazioni e al successo dell’azienda, rappresenta la caratteristica distintiva più importante nei mercati affollati e funge da catalizzatore per i dipendenti all’interno dell’azienda stessa. Attualmente stiamo lavorando ancora più assiduamente sul brand e sul suo posizionamento, tenendo sempre come riferimento i parametri di crescita della quota di mercato, il “tasso di raccomandazione” e i touchpoint, con un’attenzione particolare alle cosiddette barriere all’acquisto” – racconta Brinkmann.

Questo impegno sembra avere dato i suoi frutti: secondo GfK (EU 6 Trade panel) STABILO ha il più alto tasso di raccomandazione nel mercato europeo. Ciò significa che, ancora una volta, STABILO è il brand che ha registrato il tasso di crescita più alto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here