Il mercato del giocattolo tradizionale 2018 e i trend 2019

0
325

Il fatturato del giocattolo tradizionale chiude il 2018 con un andamento del -1% rispetto al 2017, con una variazione dei prezzi e delle quantità rispettivamente del +0,4% e -1,5%. Se i primi nove mesi dell’anno erano apparsi soddisfacenti (+2,8%), a determinare un risultato negativo è stata la frenata dell’ultimo trimestre, il più importante per il settore (54% sul totale annuo), con un calo del 4%. (Dati NPD Group).

A crescere solo due categorie: Playset Dolls, trainata da L.O.L Surprise! e che è diventata la prima categoria del mercato (19,3% del fatturato totale), e Games & Puzzle con un incremento del 5% rispetto al 2017.

Aumenta il divario tra i canali di distribuzione: si è assistito a una ulteriore contrazione delle vendite negli ipermercati e supermercati e, al contrario, a un’accelerazione di quelle online e delle insegne specializzate in giocattoli (+7%).

L’andamento poco soddisfacente del mercato italiano si inserisce in un quadro globale difficile, testimoniata da una flessione del fatturato complessivo dei cinque principali paesi europei del -4%.

Paolo Taverna, direttore di Assogiocattoli, commenta così: “Il fatto che il mercato italiano ha sostanzialmente tenuto, andando anche meglio rispetto ai paesi vicini, non può certo essere considerata una buona notizia. A preoccupare maggiormente gli operatori è il fenomeno della concentrazione degli acquisti sempre più a ridosso del Natale, fatto che crea problemi organizzativi, di riordini e mancanza del prodotto richiesto. Una nota positiva è, invece, sicuramente la crescita del settore Games & Puzzles, che in parte testimonia la volontà di riprendere a giocare in famiglia e tra amici e allarga le potenzialità del settore.”

 

I trend per il 2019

A registrare le tendenze del 2019 ci ha pensato, come ogni anno, il comitato internazionale di esperti della Spielwarenmesse, la manifestazione che quest’anno a Norimberga ha festeggiato il suo 70esimo compleanno. Dalle novità in mostra, il 2019 appare caratterizzato dai seguenti megatrend.

  • Ready, Steady, Play!: giocattoli che combinano l’esercizio con il divertimento invitando i bambini ad accantonare attività più sedentarie, come guardare la tv e intrattenersi con gli smartphone. Monopattini che diventano piccole motociclette, frisbee che diventano palle, scalette ispirate a quelle degli arrampicatori professionisti per salire in sicurezza sugli alberi, etc.: giocattoli tutti che incoraggiano bambini a diventare sportivi e a stare all’aria aperta.
  • The WOW Effect: giocattoli che nascondono sorprese incontrando la felicità dei bambini per la scoperta. Anche piccoli oggetti che, grazie ad espedienti tecnici o particolari meccanismi, si trasformano improvvisamente in qualcosa di inatteso e stupiscono con il loro effetto di gioco aggiuntivo, come quando da un semplice slime nascono dinosauri da collezione o con l’aiuto di una app si possono progettare principesse di ghiaccio scintillanti.
  • Toys 4 Kidults: prodotti guidati dal design e orientati al gioco destinati a chi, non più bambino, desidera rilassarsi fuggendo allo stress della quotidianità o mantenere vivo un ricordo della propria infanzia. Oggetti in legno di noti designer con cui creare composizioni da tenere in ufficio o a casa, kit di costruzioni da migliaia di pezzi, piste di macchinine vintage, personaggi ed eroi che possono occupare un posto “privilegiato” nelle case: prodotti quindi per tutti i gusti che per alcuni diventano elementi decorativi o di design, per altri pezzi da collezione o per altri ancora sogni che si realizzano.

(a cura di Assogiocattoli)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here