Classifica delle città più creative e culturali di Europa

0
799
Milano fotografata dal grattacielo più alto d'Italia, Unicredit. 31 dic 2013 - foto aeree dalla torre unicredit di Milano - fotografo: fabrizio villa

Nella classifica delle città più creative e culturali di Europa, Milano è arrivata quarta tra le metropoli, superata da Parigi, Monaco e Praga, e Firenze si è aggiudicata quinta tra i centri urbani di taglia grande, dietro a Edinburgo, Karlsruhe, Utrecht e Norimberga. Nessuna altra città italiana è stata degna di nota nell’indicatore ‘Cultural and Creative Cities Monitor’ della Commissione Ue che misura la performance delle città in termini di creatività e cultura e impatto su crescita, occupazione e sviluppo sociale.

Secondo l’analisi di Bruxelles, la città ‘ideale’ dovrebbe avere l’attrattività e la vita culturale di Parigi (Francia), le infrastrutture culturali di Cork (Irlanda), l’innovazione di Eindhoven, l’occupazione nei settori creativi di Umea (Svezia), il capitale umano di Leuven (Belgio), l’apertura e la tolleranza di Glasgow (Scozia), le connessioni nazionali e internazionali di Utrecht (Olanda) e la governance di Copenhagen (Danimarca).

Dall’indice Ue emerge, anche in Italia, che spesso le capitali si posizionano in modo peggiore rispetto a città più piccole, come Milano, Bologna e Firenze si posizionano meglio di Roma. Inoltre, secondo lo studio della Commissione Ue, le città creative sono quelle che hanno resistito meglio alla crisi e in media hanno un Pil procapite di 750 euro in più per ogni punto dell’indice (periodo 2009-2013) e il 19% in più di posti di lavoro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here