A coltivare la creatività si comincia a scuola

0
135

E dove se no? È proprio la scuola il luogo che incoraggia a esprimersi, mettersi alla prova, confrontarsi, sbagliare e – in tutti i campi – imparare e crescere. Non è un caso che siano le scuole i luoghi privilegiati ideali per F.I.L.A. e Giotto per supportare concretamente il mondo dei giovani studenti per una “crescita a colori”, in armonia con l’arte e la creatività.

Nel caso del Premio Giotto “La Matita delle Idee” i destinatari del messaggio sono gli studenti delle scuole primarie e materne, invitati alla condivisione, al lavoro sinergico, a riflettere con la leggerezza e l’immediatezza tipica dei bambini. Ogni anno il tema scelto tocca da vicino le scuole italiane, parte del vissuto e della quotidianità dei più piccoli e il primo premio è in linea con lo spirito di fornire ai bambini un spazio dedicato all’arte: nella scuola vincitrice F.I.L.A. realizza un’aula creativa del valore di 25.000  euro completa di ogni prodotto utile a disegnare, colorare, plasmare, modellare, dar forma alla fantasia.

La nuova edizione propone inoltre un’altra grande opportunità: una scuola per ogni regione d’Italia sarà premiata con un dono speciale, una maxi fornitura didattica di prodotti Giotto e una mini biblioteca Fabbri Editori. Un incentivo in più per partecipare e coltivare la creatività.

Per l’anno scolastico 2018/19, il settimo del concorso, il titolo su cui i piccoli studenti dovranno lavorare, accompagnati da educatori e insegnanti, è “Colore, forma, spazio e luce: l’insieme che crea un’armonia”. Il tema centrale è appunto l’armonia, quella che scopriamo posando lo sguardo sulla natura e sul suo perfetto equilibrio compositivo fatto di forme e di colori. Quell’armonia che è anche al centro dell’arte, dalla sua comparsa sulla terra fino al postmodernismo. Le scuole sono così invitate a interpretare e sviluppare questa tematica liberandosi dal caos della contemporaneità, dare la propria interpretazione di armonia al fine di trovare l’equilibrio. Un percorso che parte dalla ricerca, esplorando i percorsi che portano dalla forma alla sua collocazione nello spazio, per poi passare alla fase esperienziale, per potenziare la creatività espressiva attraverso i colori e i legami naturali che li completano.

Tutti i dettagli sul sito dedicato https://lamatitadelleidee.fila.it/ 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here