Chi si rivede in cartoleria?!

0
106

I bambini che hanno visto al cinema Cattivissimo me 3 (e più ancora i genitori, che avranno avuto una fitta al cuore…) lo hanno già scoperto: il cubo di Rubik sta tornando. Dietro questo ritorno c’è Nicolas Loufrani, il brillante creativo francese di cui forse non tutti conoscono il nome ma tutti hanno ben presente la creatura, Smiley.

Forte del successo planetario della sua disarmante faccetta gialla sorridente Loufrani si dedica ora a un nuovo marchio, per curare la brand extension del ‘best selling toy’ della storia, inventato dal professore ungherese Ernő Rubik nel 1974. Famoso dapprima solo tra i matematici, il cubo che ha preso il nome del suo inventore è diventato velocemente un fenomeno pop, con 100 milioni di pezzi venduti nel 1982. Ma dimenticate lo spirito vintage: Super Mario è morto, il cubo di Rubik invece gode di ottima salute ed è pronto a raccontarsi in tanti modi nuovi: aspettiamoci di trovarlo spesso in giro, sia come immagine che come intramontabile rompicapo. A proposito: se diventasse la vera alternativa ai cellulari e ai tablet per i millennials?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here