Cartoleria e cooperative sociali

Laboratorio Zanzara. I nuovi orizzonti dell’imprenditoria sociale

0
475

di Ada Guglielmino

Nel cuore storico di Torino il Laboratorio Zanzara ha trasformato un luogo di socialità in un ambiente di lavoro per persone con disagio mentale. Una cooperativa sociale che a tutti gli effetti è un azienda, in cui ci si esprime attraverso un linguaggio artistico e creativo particolare e una modalità di lavoro che guarda al futuro

Agli educatori Carmela, Elena, Debora, Gianluca e Igor non piace parlare di “terapia occupazionale”. Perché il Laboratorio Zanzara (che si trova in via Bonelli a Torino), dal 2010, continuando un progetto d’integrazione per persone con disagio mentale avviato nel 1998, è una cooperativa sociale onlus – accreditata presso il Comune di Torino – che funziona a tutti gli effetti come un’azienda.

Educatori “tuttofare”
Qui oltre agli educatori, di cui alcuni con un passato nel settore dell’arte, della comunicazione visiva e del design, le quindici persone con disabilità psichica che dipingono, incollano e creano oggetti hanno un orario prestabilito, un registro da firmare, un piccolo riconoscimento economico e perfino una tredicesima. A pochi passi dalla sede principale è stato da poco aperto anche un laboratorio di serigrafia da cui escono magliette e borse in tela molto particolari. Fa tutto parte di un progetto che si differenzia da altre analoghe realtà perché gli educatori hanno specifiche competenze per assistere, e in qualche caso compensare le eventuali difficoltà di chi realizza oggetti di arte, decorazione, grafica e pubblicità.

Massima versatilità 
Essere “tuttofare” ha i suoi vantaggi: le decisioni possono essere prese in tempi brevi, la parola d’ordine è versatilità. Mentre gli educatori raccontano il loro lavoro quotidiano l’occhio cade su agende e calendari, borse e magliette, matite, spillette, quaderni e soprattutto sulle grandi lettere e su sculture ed elementi di arredo e design realizzati in cartapesta giapponese, una tecnica in cui si sovrappongono strati di carta-paglia che vengono poi dipinti e ricoperti di uno strato protettivo, creando quell’ incontro tra creatività e manualità che è il segreto degli artigiani. Le lettere si possono acquistare singolarmente ma diventano anche parole intere per trasformarsi in insegne interne ed esterne per i locali o in occasione di eventi.

                                                                           Come si lavora
La percezione è che tutti siano partecipi e contribuiscano, e malgrado l’eterogeneità del gruppo – anche per età – c’è una mutualità che, sottolineano gli educatori “dovrebbe esserci anche fuori”. Gli oggetti realizzati parlano un linguaggio artistico che può essere riconosciuto da tutti. Per questo il Laboratorio si propone anche come servizio per aziende e attività commerciali. Con delle particolarità, certo: bisogna accettare il risultato (comunque davvero apprezzabile) e non possono esserci pressioni troppo forti sui tempi e sulle consegne. Questo non impedisce che quanto prodotto possa trovare spazio in libreria o in cartoleria, nei bookstore dei musei e in negozi di design, ma esattamente in mezzo a tutti gli altri articoli, senza nessun trattamento particolare. L’obiettivo è di entrare laddove non si parla di sociale, esattamente come qualsiasi altra azienda.

Un progetto per il futuro
Lavorare in modo progettuale significa mettere oggi le basi per potercela fare anche domani, seppur con la necessaria prudenza. “Siamo un esempio di imprenditoria sociale” dicono con un pizzico di orgoglio. Che significa lavorare perché i diritti delle persone non vengano erosi, ma senza rinunciare a una dose di pragmatismo per capire il mercato, conoscere il marketing e crescere. Per dirla con una delle pillole di saggezza di Antonino, “Lavoro creativo, saperci fare nella vita”.
In questo laboratorio, raccontano le immagini più che le parole…e ci sanno davvero fare!

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here